Disposizioni vigenti per l’accesso alle attività economiche

Data di pubblicazione:
03 Febbraio 2022
Immagine non trovata

Dal 1° febbraio 2022 sono entrate in vigore tutte le prescrizioni normative relative all’obbligo di green pass per accedere alle attività commerciali e di servizi alla persona ad eccezione delle attività ritenute “essenziali” per soddisfare le esigenze di prima necessità, di salute, di sicurezza e di giustizia.
Il Ministro della Salute, con ordinanza 31 gennaio 2022 (allegata) ha inoltre prorogato la sospensione delle attività che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati fino al 10 febbraio 2022.
Col medesimo provvedimento è confermato l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all'aperto, fatte salve le deroghe previste per i bambini di età inferiore ai sei anni, le persone con patologia, i soggetti che svolgono attività sportiva. Sono confermate anche le altre misure di protezione dal contagio quali il distanziamento interpersonale e l'igiene delle mani.
Restano quindi vigenti tutte le normative emanate ai fini del contenimento della diffusione dell’epidemia, in particolare:
• il DPCM 21 gennaio 2022 che ha individuato le attività commerciali di vendita al dettaglio necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona per le quali non è richiesto il possesso di una delle certificazioni verdi Covid-19;
• il Decreto-Legge 22 aprile 2021 n. 52 e successive modifiche, in particolare l’articolo 9-bis, che indica le attività per le quali l’accesso è consentito solo a persone in possesso di certificazione verde “base” quali attività commerciali (non individuate come essenziali) e servizi alla persona;
• il Decreto-Legge 30 dicembre 2021 n. 229 (art. 1) che ha previsto, a decorrere dal 10 gennaio, l’obbligo di certificazione verde “rafforzata” (da vaccino o guarigione) per accedere, tra le altre, a: ristorazione sia all’aperto che al chiuso, strutture ricettive, palestre e piscine, eventi sportivi, parchi di divertimento, impianti sciistici, sale gioco, spettacoli aperti al pubblico in teatri e cinema, mostre e musei, feste conseguenti alle cerimonie, sagre e fiere, convegni e congressi, parchi tematici, centri culturali, centri sociali e ricreativi.


Per lo svolgimento delle attività continuano ad applicarsi le linee guida del Ministero della Salute approvate con ordinanza del 2 dicembre 2021.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 05 Maggio 2022